Questo sito contribuisce alla audience di

Nevers

Guarda l'indice

capoluogo del dipartimento della Nièvre (Francia), 40.932 ab. (1999).

Generalità

Si trova sulla destra della Loira, alla confluenza in essa del fiume Nièvre. Importante nodo ferroviario e principale centro commerciale del nivernese, è famosa fin dal sec. XVI per le sue fabbriche di ceramiche e maioliche cui si affiancano oggi diverse industrie. Aeroporto. Museo delle ceramiche e Museo Archeologico.

Storia

L'antica Noviodunum Aeduorum fu un centro di resistenza degli Edui all'invasione romana (52 a. C.). Vescovado nel sec. V, nel sec. IX divenne capitale della contea omonima. Eretta in ducato nel 1538, si mantenne sino alla Rivoluzione francese.

Arte

La cattedrale di St.-Cyr conserva parti romaniche (la pianta a due cori contrapposti e il coro occidentale del sec. XI, con cripta, abside, gallerie laterali); la navata fu rifatta nel Duecento in stile gotico borgognone e il coro orientale risale al Trecento. La chiesa di St.-Étienne (1063-97), di stile romanico alverniate, ha deambulatorio con tre cappelle radiali e navata centrale altissima di tipo cluniacense. Delle fortificazioni medievali resta la Porta del Croux (sec. XIV), che ospita il Museo Archeologico. Il palazzo ducale, ora palazzo di Giustizia, risale alla seconda metà del Quattrocento. Begli edifici settecenteschi sono la Prefettura e il Vescovado.

Media


Non sono presenti media correlati