Questo sito contribuisce alla audience di

New Brutalism

(inglese, neobrutalismo), espressione coniata dagli architetti inglesi A. e P. Smithson, giocando sul nome di Alison e sul soprannome Bruthus, attribuito a Peter (Brute+Alison); ma in essa sono presenti anche un intento parodistico e una carica polemica nei confronti di correnti architettoniche come il neoempirismo, legate alle generazioni degli anziani architetti di regime. Con diversa accezione il termine è usato dal critico R. Banham, il quale considera come documenti brutalisti l'art brut di Dubuffet, la pittura gestuale di Pollock, l'uso del béton brut nell'Unité d'Habitation di Marsiglia, l'informalità della cappella di Ronchamp di Le Corbusier. Per quanto concerne l'architettura, vedi brutalismo.

Media


Non sono presenti media correlati