Questo sito contribuisce alla audience di

Nicèa

(Níkaia), antica città dell'Asia Minore, nella Bitinia, situata sulla sponda orientale del lago omonimo o di Ascanio (l'attuale İznik gölü) in corrispondenza dell'odierna İznik (nella provincia turca di Bursa). § L'impianto ellenistico-romano di Nicea è noto solo dalle fonti, essendo stato cancellato dalla città bizantina. La città aveva pianta quadrata con assi stradali ortogonali e all'incrocio delle due strade principali sorgeva il ginnasio; altri monumenti erano l'Apollonion, il mercato, il tempio di Roma e Cesare, il teatro di cui restano tracce. Del periodo bizantino restano le mura imponenti, con 108 torri nella cinta esterna e 130 in quella interna, e la cattedrale di S. Sofia a pianta basilicale (sec. VIII), trasformata in moschea nel sec. XIV. Tra i monumenti islamici del primo periodo ottomano (quando Nicea prese il nome di İznik) primeggia la Moschea Verde (1378-79) con lo splendido minareto a mattonelle smaltate; celebre anche la madrasa di Sulaymān Pascià (sec. XIV). Nei sec. XVI-XVII e XVIII la città ebbe fama per una produzione ceramica dalla decorazione floreale estremamente varia e dalla vivacissima policromia.

Media


Non sono presenti media correlati