Questo sito contribuisce alla audience di

Nichétti, Maurìzio

regista e attore cinematografico italiano (Milano 1948). Poco assimilabile alla generazione di comici-cineasti che hanno fatto le fortune del cinema italiano di massa degli anni Ottanta, Nichetti ha ribadito a ogni sua opera i propri debiti verso una comicità leggera e surreale, derivata dal mondo dei cartoni animati e delle vecchie comiche del muto. Cresciuto come mimo e sceneggiatore presso B. Bozzetto (per cui ha recitato in Allegro non troppo) ha debuttato con clamore nel 1979 in Ratataplan, seguito da Ho fatto splash (1980), Domani si balla (1982), Il Bi e il Ba (1986). Dopo un periodo dedicato alla televisione, Nichetti è tornato al cinema con il sorprendente Ladri di saponette (1989), dove mescola, con sapido humour, la satira sulla pubblicità, la parodia del cinema neorealista e invenzioni surreali. Il successo internazionale gli ha quindi permesso di produrre e realizzare con tecnica mista, in coppia con il cartoonist Guido Manuli, Volere volare (1991), cui ha fatto seguito, nel 1993, Stefano Quantestorie, nel 1995, Palla di neve, in cui si è avvalso dell'interpretazione di P. Villaggio, nel 1996, Luna e l’altra e, nel 2001, Honolulu baby.Sempre nello stesso anno ha interpretato Ciao America di F. Ciota. Nel 2006 ha diretto per il teatro Le sorelle Materassi.

Media

Maurizio Nichetti