Questo sito contribuisce alla audience di

Nilo di Grottaferrata, detto il Gióvane

santo (Rossano ca. 910-Grottaferrata 1004). Attratto dalla vita religiosa, abbandonò la moglie e la figlioletta per ritirarsi a vita eremitica. Formò poi una comunità di monaci prima a Valleluce, poi a Serperi e infine a Grottaferrata. Fra le figure più significative del monachesimo cenobitico italo-greco, fu calligrafo insigne e innografo. Festa il 26 settembre.

Media


Non sono presenti media correlati