Questo sito contribuisce alla audience di

Nippo-Americano, Trattato di Sicurèzza-

accordo firmato a Tōkyō l'8 settembre 1951 (lo stesso giorno del trattato di pace) ed entrato in vigore il 28 aprile 1952. Il Trattato stabiliva la permanenza in Giappone di basi militari degli Stati Uniti a difesa sia del Paese sia della sicurezza internazionale. Il Trattato non aveva limiti di validità e ammetteva la possibilità di basi nucleari americane sul territorio nipponico. Il Trattato fu sottoposto a revisione il 19 gennaio 1960 e la sua durata fissata in dieci anni. La revisione prevedeva il benestare del Giappone all'uso delle basi poste sul suo territorio per azioni militari in Asia, nonché per l'uso di nuovi impianti nucleari. Questi nuovi accordi, apparentemente favorevoli al Giappone, suscitarono invece vivaci contrasti per la responsabilità che il Giappone veniva così ad assumere in campo internazionale. Allo scadere del decennio, il rinnovo venne dapprima rinviato a dopo le conclusioni degli accordi per la restituzione di Okinawa e poi tacitamente concluso.

Media


Non sono presenti media correlati