Questo sito contribuisce alla audience di

Novèlli, Augusto

autore teatrale e giornalista italiano (Firenze 1867-Carmignano, Firenze, 1927). Fu precoce, polemico giornalista e diresse, a soli vent'anni, Il vero monello. Scrisse in lingua e in dialetto, cogliendo i maggiori consensi proprio nel teatro in vernacolo fiorentino, con commedie vivaci, lievemente ironiche, da cui balzano fuori personaggi di simpatica comunicativa e ambienti di popolaresca genuinità (Purgatorio, inferno e paradiso, 1894; Acqua cheta, 1908; Acqua passata, 1908; L'Ascensione, 1909; Gallina vecchia, 1911; La Cupola, 1913, ecc.). Non mancò il successo anche alle sue commedie in lingua, specie L'amore sui tetti (1890), I Mantegna (1894), Il coraggio (1914).

Media


Non sono presenti media correlati