Questo sito contribuisce alla audience di

Novellino

raccolta fiorentina di cento novelle, composta verso la fine del Duecento: in origine costituita da 123 novelle, è nota anche sotto i titoli di Libro di novelle e di bel parlar gentile e di Cento novelle antiche. Nulla si conosce dell'autore, che mostra tuttavia consapevolezza artistica e dà voce all'aspirazione, largamente diffusa nella classe mercantile dei Comuni, di assimilare il patrimonio ideale della civiltà cavalleresca e feudale. Dedicata ai “minori”, cioè agli appartenenti ai ceti inferiori, la raccolta celebra l'ideale della saggezza, incarnata soprattutto nella figura dell'imperatore Federico II, cui sono dedicate diverse novelle.

Media


Non sono presenti media correlati