Questo sito contribuisce alla audience di

Numènio di Apamèa

(greco Numḗnios). Filosofo greco (sec. II d. C.), esponente del periodo di passaggio dal platonismo classico al neoplatonismo. Dai frammenti delle sue opere (Del bene, Delle dottrine segrete di Platone, Dei numeri), si deduce che Numenio riprendeva in senso mistico il pensiero platonico e pitagorico utilizzando la sapienza giudaica assieme a motivi della speculazione ermetica: concepiva il mondo come un tutto uno, dio figlio di Dio, e l'Intelletto come un demiurgo posto tra Dio e il mondo.

Media


Non sono presenti media correlati