Questo sito contribuisce alla audience di

Nurachi

comune in provincia di Oristano (11 km), 6 m s.m., 15,94 km², 1619 ab. (nurachesi), patrono: san Giovanni Battista (24 giugno).

Centro situato presso la sponda orientale dello stagno di Cabras. Sorto in una zona frequentata nel Neolitico e poi in epoca romana, fece parte dal sec. XI del Giudicato d'Arborea, di cui seguì le vicende storiche. Dopo la lunga dominazione spagnola, che lo vide incorporato nel patrimonio regio, i Savoia lo infeudarono (1767) ai Flores Nurra, marchesi d'Arcais, che ne mantennero il possesso fino al 1839, anno dell'abolizione del regime feudale.§ La parrocchiale di San Giovanni Battista (sec. XVII, con facciata moderna) conserva tracce di una costruzione romanica (sec. XII), sorta a sua volta sui resti di una basilica paleocristiana. Nell'abitato vi sono tipiche case rustiche a corte.§ L'economia si basa in prevalenza sull'agricoltura, che produce cereali, ortaggi, frutta, barbabietole da zucchero e uva, sull'allevamento di bovini, ovini e caprini, cui si affiancano attività manifatturiere operanti nei settori meccanico, chimico, vetrario e della lavorazione dei metalli e del legno.§ Sullo stagno di Cabras navigano ancora antiche imbarcazioni in giunco dette fassonis, costruite dall'artigianato locale, la cui foggia si fa risalire al Neolitico o ai Fenici.

Media


Non sono presenti media correlati