Questo sito contribuisce alla audience di

O Chonghui

scrittrice sudcoreana (Seoul 1947). Si è diplomata all'accademia Sorabol. Ha esordito come scrittrice nel 1968, e da allora si è quasi sempre cimentata con racconti o romanzi brevi. Anche se la sua produzione non è particolarmente vasta, si è presto posta all'attenzione della critica per l'accorata descrizione di problemi familiari (tema da lei preferito), spesso aggravati da fattori esterni, eseguita con una tecnica narrativa che, accanto a uno stile forbitissimo, accosta frequenti accorgimenti retorici (come il frequente uso di immagini retrospettive) volti a spezzare la monotonia della trama. Fra le sue opere ricordiamo Parole d’addio, del 1981 e Lo specchio di bronzo del 1982.

Media


Non sono presenti media correlati