Questo sito contribuisce alla audience di

O Kyuwon

poeta e critico letterario sudcoreano (Miryang, Kyongsangnam, 1941-? 2007). Laureatosi in legge presso l'Università Tong'a, esordì alla fine degli anni Sessanta e, nel 1971, pubblicò la sua prima raccolta di versi intitolata Punmyonghan sakon (Un fatto evidente). Poeta e critico letterario, nelle sue opere si servì spesso del paradosso per denunciare le ipocrisie di un regime capace di far conoscere ai cittadini solo i lati peggiori della vita spacciati per libertà democratiche. Antesignano di quella rivolta contro la convenzionalità esplosa nella poesia coreana degli anni Ottanta del sec. XX., pubblicò varie raccolte poetiche fra le quali ricordiamo Wangjaga anin han ai-ege (1978; A un ragazzo che non era un principe) e Hanul arae-ui saeng (1989; Vita sotto il cielo). Fra i saggi di letteratura, notevoli sono Onowa salm (1983; La vita e la lingua) e Hyondaesi chakpop (1990; Regole di poesia contemporanea).

Media


Non sono presenti media correlati