Questo sito contribuisce alla audience di

OWL

acronimo di Web Ontology Language. Linguaggio per la definizione di ontologie utilizzabili su web e basato su RDF, essenziale per la realizzazione del web semantico. In OWL, alla definizione delle risorse mediante RDF, si accompagna la possibilità di utilizzare la DL (Description Logic) per condurre inferenze sulle proprietà delle relazioni fra i concetti, o stabilire proprietà delle classi. Per esempio si può concludere che un concetto è una generalizzazione di un certo insieme di concetti, o ricavare, dall'asserzione dell'esistenza di una relazione fra certe entità e dall'asserzione della simmetria della relazione considerata, la formazione della cosiddetta relazione inversa. Si possono esprimere vincoli sull'esistenza di particolari elementi o sulla cardinalità delle istanze di una classe. Di particolare importanza è la possibilità di stabilire che due descrizioni separate si riferiscono allo stesso individuo, così da poter unire le informazioni relative, e determinare fatti che non sono esplicitamente descritti in nessuna delle due descrizioni. OWL può essere utilizzato anche in due versioni ridotte: OWL Lite e OWL DL. OWL Lite è facilmente implementabile e permette di esprimere gerarchie di concetti e un sottoinsieme ridotto di vincoli, per esempio usare solo le cardinalità 0 e 1. OWL DL supporta un frammento effettivamente computabile della DL, in cui si ha la garanzia che il calcolo di un risultato logico terminerà in tempo finito. La versione completa di OWL (OWL Full) è molto espressivo, in quanto non pone, come fa OWL DL, vincoli sulla possibilità di usare classi come valori di proprietà, ma non è supportata da strumenti automatici di ragionamento.

Media


Non sono presenti media correlati