Questo sito contribuisce alla audience di

Obèrto dell'Òrto

giudice imperiale milanese (metà sec. XII). Fu il maggiore e più antico esperto di diritto feudale e compilò una prima sommaria esposizione delle consuetudini feudali lombarde, su richiesta del figlio Anselmo che, studente di diritto a Bologna, si lamentava che la materia feudale non vi venisse insegnata. La redazione o “recensione obertina” delle Consuetudines costituisce il primo nucleo dei Libri feudorum, che divennero parte integrante del Corpus iuris civilis.

Media


Non sono presenti media correlati