Questo sito contribuisce alla audience di

Occleve o Hoccleve, Thomas

poeta inglese (ca. 1369-ca. 1450). Della sua vita libera e scapestrata lasciò testimonianza nel poemetto autobiografico Lamale règle (1406); il Complaint e il Dialogue with a Friend trattano invece di un lungo periodo di pazzia di cui soffrì. Autore di liriche religiose, racconti in versi e traduzioni, nel 1411-12 compose l'opera maggiore, il poema in rhyme royal di oltre 5000 versi De Regimine Principum, scritto per il futuro re Enrico V. Attinto da varie fonti latine, è un compendio di regole e consigli per i governanti; il proemio di 2000 versi è però ricco di allusioni e spunti personali e contiene un'eulogia di Chaucer. È poeta di un certo spicco nel panorama del Quattrocento inglese, soprattutto per la franchezza delle sue rivelazioni personali, la facilità del linguaggio e i riferimenti ai fatti dell'epoca.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti