Questo sito contribuisce alla audience di

Odin Teatret

laboratorio interscandinavo per l'arte dell'attore, fondato nel 1964 a Oslo dall'italiano Eugenio Barba e trasferitosi permanentemente a Holstebro, in Danimarca, tre anni dopo. Rifacendosi in parte alla lezione di Grotowski, con il quale aveva a lungo collaborato, Barba diede spazio alle capacità fisiche e vocali dell'attore e alla sua disponibilità a impegnarsi in un rapporto creativo con materiali verbali, tecniche, ecc. Tra gli spettacoli dell'Odin Teatret, accolti con grandi consensi in tutta Europa, si ricordano soprattutto Kaspariana (1967), Ferai (1969), Min Fars Hus (1972), Anabasis (1977), Ceneri di Brecht (1982), Il Castello di Holstebro e Memorie, portati in scena nel 1991. Nello stesso anno l'Odin Teatret ha festeggiato il suo venticinquesimo anniversario con cinque spettacoli firmati da Barba, conferenze e film. Del 1995 è Kaosmos realizzato con la partecipazione di attori di varie nazionalità, frutto, come è nella sua tradizione, di una lunga preparazione pedagogica. Il lavoro è ispirato a una leggenda popolare della Transilvania, dove ogni primavera si recita un rituale con il quale, servendosi di linguaggi mitici e folclorici, un'intera popolazione chiede di entrare nel Regno della Felicità e della Salvezza. Nel novembre del 1996, la Casa Circondariale di San Vittore di Milano ha ospitato Il Baratto: uno spettacolo di Barba e dell'Odin Teatret realizzato in collaborazione con alcuni detenuti. Importanti sono anche le attività pedagogiche del gruppo, ricordiamo per esempio una serie di seminari per musicisti, danzatori e attori organizzati nel 2000 con il Teatro di Roma.

Media


Non sono presenti media correlati