Questo sito contribuisce alla audience di

Oguri, Sōtan

pittore giapponese (1430/31-1481). Attivo nel periodo Muromachi (1333-1573), fu allievo di Tenshō Shūbun, succedendogli nella carica di artista ufficiale presso il governo Ashikaga. Oguri è ricordato tra i maggiori monaci artisti zen (gasō) che svilupparono la tecnica della pittura a inchiostro (sumi-e) associata alla poesia, secondo modi di unità espressiva tra pittura, calligrafia e poesia, che furono propri del genere shiga-jiku (rotoli di poesia-pittura), sfruttato anche per finalità decorative quale pittura da applicare come rivestimento di byōbu e fusuma, tradizionali elementi divisori, scorrevoli o mobili, dello spazio interno della casa.

Media


Non sono presenti media correlati