Questo sito contribuisce alla audience di

Okamoto, Kidō

autore e critico teatrale giapponese (Tōkyō 1872-1939). Titolare della rubrica sullo spettacolo su importanti quotidiani, si batté per un rinnovamento del teatro in Giappone e affiancò le sue interessanti proposte con una vasta produzione di pregevoli testi di kabuki, tra cui La storia di Shûzenji (1911), Il palazzo shogunale di Muromachi (1913) e il classico Il duplice suicidio d'amore di Toribeyama. Notevole la serie di racconti Il taccuino del sergente Hanshichi.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti