Questo sito contribuisce alla audience di

Oleśnicki, Zbigniew

ecclesiastico e uomo politico polacco (Sienno, Sandomierz, 1389-Sandomierz 1455). Vescovo di Cracovia e cardinale, prelato esemplare, grande umanista, sostenne animosamente la dottrina della superiorità del Concilio sul papa. Alla morte di Ladislao II Iagellone (1434), durante la minore età di Ladislao III, Oleśnicki esercitò il potere effettivo. Pacificò il Granducato di Lituania, strinse con l'Ordine Teutonico una pace perpetua (1435); poi incominciò a tessere una vasta tela politica, collocando Ladislao sul trono d'Ungheria e promuovendo una crociata contro i Turchi: ma, dopo qualche promettente successo, Ladislao fu vinto e ucciso a Varna (1435).

Media


Non sono presenti media correlati