Questo sito contribuisce alla audience di

Olgiate Comasco

comune in provincia di Como (13 km), 415 m s.m., 10,90 km², 10.354 ab. (olgiatesi), patrono: santi Ippolito e Cassiano (13 agosto).

Cittadina della collina comasca, posta nella zona morenica alla destra del torrente Lura. Di antiche origini, come testimonia la documentazione archeologica proveniente da una necropoli d'età romana, nel sec. XI appartenne al monastero di San Giovanni Battista di Vertemate e, dall'inizio del sec. XV, alla famiglia Raimondi. Nel 1652 Olgiate si riscattò da ogni ulteriore infeudazione.§ Pochi sono i resti della primitiva costruzione romanica della parrocchiale dei Santi Ippolito e Cassiano (sec. XI), modificata nel sec. XVI e rifatta alla fine dell'Ottocento. Palazzo Volta, sede municipale, ospitò l'illustre scienziato.§ Grosso centro industriale, nel quale convergono quotidianamente lavoratori dai comuni più vicini, presenta due nette specializzazioni, quella elettrotecnica e quella tessile, cui si affiancano un importante impianto chimico e numerose industrie, di dimensioni più modeste, attive nei comparti cartario, dell'abbigliamento, della plastica e della lavorazione della pelle. Diffusi, ma di secondaria importanza, sono l'agricoltura e l'allevamento equino e bovino.

Media


Non sono presenti media correlati