Questo sito contribuisce alla audience di

Omsk (provincia)

(Omskaja oblast’). Provincia della Russia centrale, 139.700 km², 2.034.590 ab. (stima 2006), 15 ab./km², capoluogo: Omsk. Confini: province di Novosibirsk, Tjumen e Tomsk; Kazakistan (S).

Il territorio si estende nella Siberia sudoccidentale, su una regione pianeggiante attraversata dal fiume Irtyš. Caratterizzato nella parte settentrionale da foreste di taiga, a S la vegetazione si presenta nella forma di foreste steppose e terre nere estremamente fertili e adatte all'utilizzo agricolo. Le foreste occupano il 40% circa della superficie totale e sono un'importante risorsa economica, così come i giacimenti di petrolio, gas condensato e torba e i depositi di materiali da costruzione (argilla, zirconio, sabbie calcaree). Principali attività economiche degli abitanti (russi, ucraini, tedeschi e tatari) sono l'agricoltura (cereali, lino), l'allevamento e lo sfruttamento forestale e del sottosuolo; le industrie (raffinerie, industrie chimiche, petrolchimiche, del legno, alimentari, armamenti) sono concentrate nel capoluogo, che è, per grandezza, la seconda città siberiana dopo Novosibirsk ed è un'importante fermata della ferrovia Transiberiana. Altri centri importanti sono Isil'kul', Tara e Kalačinsk.

Media


Non sono presenti media correlati