Questo sito contribuisce alla audience di

Ordžonikidze, Grigorij Konstantinovič

rivoluzionario e uomo politico sovietico detto Sergo (Goreša, Kutaisi, 1886-Mosca 1937). Giovanissimo, entrò nelle file bolsceviche; fu (1908) tra gli organizzatori di un grande sciopero a Baku; divenne (1912) membro del Comitato centrale del partito. Dopo la Rivoluzione, fu accanto al conterraneo Stalin nella guerra contro i “bianchi”, poi nella brutale russificazione della Georgia (1921), che offese i georgiani e scandalizzò Lenin. Benché considerato da Stalin un “fedelissimo” della vecchia guardia, cadde vittima della NKVD. durante le epurazioni del 1937. La sua morte fu attribuita ufficialmente a un attacco cardiaco.

Media


Non sono presenti media correlati