Questo sito contribuisce alla audience di

Ordet

film danese (1955) di C. Th. Dreyer. Seconda versione cinematografica dell'omonimo dramma mistico (1932) di Kaj MunkLa Parola o meglio Il Verbo, già portato sullo schermo in Svezia nel 1943 (poco prima che l'autore del dramma venisse assassinato dai nazisti) dal regista G. Molander e dagli attori V. Sjöström e R. Lindström (quest'ultimo anche sceneggiatore). Il dramma è imperniato sulla morte per parto di una giovane donna e sulla sua miracolosa resurrezione. Mentre nel film svedese la resurrezione della donna morta aveva valore simbolico e significava quella della Danimarca occupata, il maestro danese adottò uno stile austero, ieratico e assolutista nella geometria degli interni, per rendere il peso spirituale del tema. Volle provocatoriamente realistico il miracolo operato dal puro folle (secondo Munk più vicino a Dio degli altri cristiani) in nome della “scienza esatta”, che, come spiegò egli stesso, la teoria della relatività di Einstein aveva sempre più accostato alla “religione intuitiva”.

Media


Non sono presenti media correlati