Questo sito contribuisce alla audience di

Orlando, Leoluca

uomo politico italiano (Palermo 1947). Giurista, docente universitario a Palermo, è stato sindaco democristiano di quella città dal 1985 al 1990 avviando una linea di profondo rinnovamento e di battaglia alla mafia. Uscito polemicamente dalla DC nel 1991, fondava La Rete -Movimento per la democrazia, di cui diveniva il coordinatore nazionale. Presentatosi alle elezioni regionali del 1991 otteneva un grande successo, confermato con l'elezione alla Camera dei Deputati nelle politiche del 1992. Dal 1993 al 2001 è stato nuovamente sindaco di Palermo per la coalizione di centro-sinistra. Eletto deputato al Parlamento Europeo nel 1994, nel corso del suo mandato, è stato vice-presidente della Commissione per l'ingresso di Malta nell'Unione Europea. Nel maggio 1999 ha aderito al partito dei “Democratici” fondato da Romano Prodi. In occasione delle elezioni primarie de l'Unione nel 2005 per designare il candidato presidente della regione per le regionali del 2006 si è schierato a sostegno di Rita Borsellino in contrasto con le posizioni ufficiali della Margherita. Nelle politiche dell'aprile 2006, capolista in diverse circoscrizioni per l' Italia dei Valori di Antonio Di Pietro è ritornato alla Camera. Nel febbraio 2007 alle primarie de l'Unione per la scelta del candidato sindaco di Palermo, è risultato il primo degli eletti con il 71,95 dei voti. Docente presso la facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Palermo, è autore di numerosi articoli e monografie scientifiche di diritto pubblico.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti