Questo sito contribuisce alla audience di

Orlando o Rolando

personaggio storico-leggendario per la prima volta presente nella Chanson de Roland (Canzone di Orlando). Se ne ha notizia storica esclusivamente nell'opera di Eginardo che, parlando della rotta di Roncisvalle subita dall'esercito di Carlo Magno, cita tra i caduti un Hruolandus (Ruotlando), conte della marca di Bretagna. Il poeta della Chanson ne fa un paladino valoroso che rifiuta sino alla fine di suonare il corno per chiamare in aiuto Carlo Magno. Nei poemi franco-veneti della tradizione italiana (I Reali di Francia) Orlando nasce a Sutri da Berta, sorella di Carlo Magno, e da Milone d'Anglante e diventa paladino dell'imperatore dopo la conquista della spada Durlindana sull'Aspromonte. Attraverso trasformazioni e contaminazioni, per influsso dei poemi di materia bretone e cortese, Orlando passa nella letteratura rinascimentale di Boiardo, Ariosto, Folengo e Aretino, in cui la sua figura si raffina e si umanizza.

Media


Non sono presenti media correlati