Questo sito contribuisce alla audience di

Ortisèi/Sankt Ulrich

comune in provincia di Bolzano (36 km), 1234 m s.m., 24,25 km², 4484 ab. (gardenesi/Ulricher), patrono: sant’ Ulrico (4 luglio).

Centro della media val Gardena, tra l'Alpe di Siusi e i gruppi dolomitici della Rasciesa e delle Odle. Il territorio, in cui sono stati rinvenuti resti di età preromana, dal sec. XI all'Ottocento appartenne ai vescovi di Bressanone.§ Le chiese di Sant'Antonio e di Sant'Ulrico conservano opere d'intaglio di artisti locali (in particolare Vinazer e Moroder). Nella Cësa di Ladins si trova il Museo della val Gardena, con opere d'arte gardenesi (in particolare quelle dell'artista ladino Josef Moroder-Lusenberg), una collezione di giocattoli in legno, reperti archeologici e minerali rinvenuti nella zona. La chiesa gotica di San Giacomo, affrescata nel sec. XV, conserva opere secentesche d'intaglio ligneo.§ È località di villeggiatura estiva e invernale, ottimamente attrezzata per gli sport invernali e per le attività escursionistiche. Tradizionale e rinomata è la lavorazione artigianale del legno (intagli), del ferro battuto e della lana; si praticano le attività di sfruttamento forestale e l'allevamento bovino.

Media


Non sono presenti media correlati