Questo sito contribuisce alla audience di

Osèa (religione)

(ebraico hōšēaʽ=salvezza). Uno dei dodici “profeti” minori (sec. VIII a. C.) e di un libro dell'Antico Testamento che da lui prende il nome. Svolse la sua attività nel Regno del Nord (Israele) tra il 786 e il 746 a. C., sotto Geroboamo II. Questo periodo e quello immediatamente successivo furono caratterizzati da assassini politici, disordini e congiure di palazzo. Poco si sa comunque di Osea, che fu forse sacerdote e appartenne alla classe colta. Le notizie biografiche forniteci dai capitoli I e III del suo libro (il tradimento della moglie infedele prima ripudiata e poi perdonata) sarebbero da interpretarsi in riferimento alle mancanze di Israele nei riguardi dell'Eterno.

Media


Non sono presenti media correlati