Questo sito contribuisce alla audience di

Ottati

comune in provincia di Salerno (70 km), 529 m s.m., 53,20 km², 809 ab. (ottatesi), patrono: san Biagio (3 febbraio).

Centro dell'alto Cilento, alle falde meridionali dei monti Alburni; è compreso nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Sorto nel sec. XIII come casale, fu popolato da abitanti di Fasanella attratti forse dall'abbondanza di pascoli; distrutto dall'imperatore Federico II (sec. XIII), nel 1426 fu compreso nella Baronia di Fasanella e nel sec. XVIII appartenne alla famiglia Caraguso-Maricenda. Il centro storico è decorato da murales dipinti da artisti provenienti da tutta Italia. § L'agricoltura produce soprattutto olive (rinomato è l'olio extravergine) e uva da vino (vini castel san lorenzo DOC); è praticato l'allevamento bovino, ovino e caprino (con produzione lattiero-casearia).

Media


Non sono presenti media correlati