Questo sito contribuisce alla audience di

Oudh

regione storica dell'India nello Stato dell'Uttar Pradesh. Già provincia (sec. XVI) dell'Impero Moghūl si eresse in Stato autonomo (1720) sotto la guida dei propri nawāb i quali, pur nell'ambito della tradizione artistica moghūl, portarono a nuovi sviluppi i tardi caratteri stilistici dell'arte imperiale di Delhi attraverso la fusione con elementi dell'arte europea. I maggiori centri artistici furono le due capitali di Lucknow e di Fyzabad dove la presenza di artisti di formazione moghūl favorì una fase di rinascita di quella tradizione. Tuttavia nel sec. XIX il prevalere delle influenze inglesi e francesi, nonché il ricorso insistente ai modelli dell'arte moghūl, diede l'avvio, sia in pittura sia in architettura, a un'arte di corte priva di originalità, basata sugli oggetti vistosi (p. es. la vivacità cromatica, specie nei “notturni” di estenuata sensualità). A forme più tradizionali si rifà l'architettura religiosa come i mausolei del nawāb Sujā-ud-Daula e della moglie Bahu Bēgam a Fyzabad, le tombe del Kaisar-Bāg, la moschea Ǧami a Lucknow. Negli edifici civili invece s'innestano e mal si fondono elementi indù, musulmani, del rococò francese e del classicismo inglese.

Media


Non sono presenti media correlati