Questo sito contribuisce alla audience di

Oulx

comune in provincia di Torino (77 km), 1100 m s.m., 99,99 km², 2657 ab. (ulciensi, ulziesi o oulxiesi), patrono: Maria Santissima Assunta (15 agosto).

Centro dell'alta valle di Susa, situato sulle sponde della Dora Riparia, a monte della confluenza della Dora di Bardonecchia. Il nucleo più antico, l'Alto Borgo, è sulla destra del fiume, in posizione elevata, mentre i quartieri moderni si sono sviluppati sulla sinistra, verso la stazione ferroviaria. Chiamato in epoca romana Ad Martis, per la presenza di un tempio di Marte, fu saccheggiato prima (573) dai Longobardi, poi (906) dai Saraceni. Nel Medioevo ebbe un ruolo importante come centro culturale del Delfinato. Fu teatro di lotte tra valdesi e francesi. Col Trattato di Utrecht passò ai Savoia. Dal 1937 al 1960 si chiamò Ulzio.§ Il centro è ricco di antichi monumenti, tra cui la medievale Torre Delfinale o dei Saraceni e la casa Des Ambrois (sec. XV). La parrocchiale dell'Assunta, interamente rifatta nel sec. XIX, risale forse al Quattrocento.§ Risorsa principale è il turismo (villeggiatura estiva e sport invernali), favorito da strutture ricettive di ottimo livello. L'agricoltura di montagna (frutta, patate, foraggi) è affiancata dall'industria, attiva nei settori meccanico, edile e della lavorazione del legno.§ Vi nacque l'uomo politico Luigi Des Ambrois (1807-1874), redattore dello Statuto Albertino.

Media


Non sono presenti media correlati