Questo sito contribuisce alla audience di

Oyono, Ferdinand

romanziere e diplomatico camerunese di lingua francese (Ebolowa 1929-Yaoundé 2010). Laureatosi in legge a Parigi, ottenne un vivo successo con il primo romanzo Une vie de boy (1956, Una vita da domestico), ancora fortemente legato alla letteratura di protesta anticolonialistica e centrato su un personaggio-vittima. Nei romanzi seguenti, Le vieux nègre et la médaille (1957, Il vecchio negro e la medaglia) e Chemin d'Europe (1960, Sentieri d'Europa), affrontò problemi di più ampia portata, analizzando il difficile rapporto tra bianchi e neri nel contesto coloniale francese, nelle sue cause e nelle sue conseguenze sociali e umane. Il suo stile, vivo e ricco di colore, si potrebbe definire naturalistico, se l'ironia feroce non ne escludesse l'obiettività. Dopo l'indipendenza del Camerun, fu ambasciatore in vari Paesi e rappresentante permanente alle Nazioni Unite (1975-1983). Successivamente interruppe ogni attività letteraria e tornò a vivere in Camerun.

Media


Non sono presenti media correlati