Questo sito contribuisce alla audience di

Ozaki, Kōyō

(Tokutarō). Scrittore giapponese (Tōkyō 1867-1903). Fondatore del gruppo Ken'yūsha (Società degli amici del calamaio), Ozaki cercò di elaborare un tipo di romanzo moderno traendo dai modelli occidentali solo quegli elementi che meglio si prestavano a essere innestati nella narrativa autoctona tradizionale. Esordì con Confessioni sentimentali di due monache (1890) che lo rese immediatamente famoso mentre le sue opere migliori restano: Le tre mogli (1892), Le tenebre del cuore (1894), Passione e rimpianto (1896) e soprattutto l'ultima, il suo capolavoro al quale si dedicò dal 1897 e che la morte non gli permise di terminare, Il demone dell'oro.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti