Questo sito contribuisce alla audience di

Pàstena

comune in provincia di Frosinone (34 km), 318 m s.m., 42,02 km², 1672 ab. (pastenesi), patrono: sant’ Elena (3 maggio).

Centro dei monti Ausoni. Di probabile origine volsca, appare citato dal sec. XIII. Il territorio, difeso da una rocca che venne ricostruita dai Del Drago nel 1227, ebbe grande importanza strategica per la posizione di confine fra lo Stato Pontificio e il Regno di Napoli. § L'abitato conserva l'aspetto di un tipico borgo medievale, con le mura di cinta e numerose torri d'avvistamento. La parrocchiale, settecentesca, presenta una struttura sobria con notevole facciata. Nei pressi dell'abitato si apre il grandioso e intricato sistema carsico delle grotte di Pastena. § L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, olive, uva, legumi e ciliegie), sull'allevamento (al quale è legata la produzione di salumi e formaggi) e sulla raccolta di funghi e tartufi, ai quali sono dedicate numerose sagre. Di rilievo il turismo.