Questo sito contribuisce alla audience di

Pàtroclo (vescovo)

vescovo di Arles (sec. V). Divenne vescovo per l'appoggio del patriarca Costanzo e, perché amico di papa Zosimo, ottenne l'elevazione di Arles a sede metropolitana per le province di Vienne e della I e II Narbonese assieme al vicariato della Santa Sede per le Gallie. Contro la sua nomina si coalizzarono i vescovi di Vienne, di Narbona e di Marsiglia. Il papa Bonifacio, succeduto a Zosimo, annullò la nomina, ma Patroclo poté rimanere al suo posto e la spinosa questione fu risolta solo con papa Leone.