Questo sito contribuisce alla audience di

Päer, Ferdinando

compositore italiano (Parma 1771-Parigi 1839). Studiò nella città natale dove esordì come operista nel 1791. Fu poi attivo come maestro di cappella a Venezia, Parma e, dopo un periodo all'Opera italiana di Vienna, a Dresda e a Parigi (dal 1807). Qui ebbe parte di grande rilievo nella vita musicale, dirigendo successivamente l'Opéra-Comique, il Théâtre des Italiens– dove succedette a Spontini – e, dal 1831, la cappella di Luigi Filippo d'Orléans. Autore di una cinquantina di opere, oltre che di oratori, musica sinfonica e da camera, Päer fu contrapposto a Rossini, del quale fu piuttosto per certi aspetti un precursore. Le sue radici sono nella tradizione essenzialmente melodica dell'opera napoletana, anche se egli approfondì il proprio linguaggio a contatto con le esperienze europee. Fra i suoi titoli vanno ricordati Camilla o Il sotterraneo (1799), Leonora ossia l'amore coniugale (1804) che prefigura, insieme al soggetto, anche alcuni stilemi del Fidelio di Beethoven, e Le maître de chapelle (1821).