Questo sito contribuisce alla audience di

Pérez, José Joaquín

uomo politico cileno (Santiago 1800-1889). Fu il successore alla presidenza di Manuel Montt e rimase in quella carica dal 1861 al 1871. Distaccandosi dal Partito nazionale provocò la fusione dei liberali e dei conservatori. Con l'appoggio di questo partito esplicò una politica molto efficace in materia economica e portò avanti alcune delle riforme laiche del programma liberale. Ciò gli valse l'inimicizia della Chiesa, ma egli seppe sempre mantenere un atteggiamento prudente. Durante la guerra tra la Spagna e il Perú sostenne quest'ultimo contro gli invasori.

Collegamenti