Questo sito contribuisce alla audience di

Péscia (Pistoia)

Guarda l'indice

comune in provincia di Pistoia (23 km) , 62 m s.m., 79,14 km², 17.428 ab. (pesciatini), patrono: santa Dorotea (mercoledì delle Ceneri).

Generalità

Cittadina della Valdinievole, situata sulle due rive del torrente Pescia, al suo sbocco in pianura. È sede vescovile.

Storia

Ricordata dal 742 e definita vico in documenti dei sec. IX-X, sorse probabilmente come mercatale sotto la giurisdizione di Lucca. Si costituì in comune alla fine del sec. XII e, a seguito delle lotte guelfo-ghibelline, si ribellò a Lucca che la distrusse nel 1281. Ricostruita, nel 1339 fu venduta a Firenze. Nel 1430 respinse un attacco di Francesco Sforza. Ottenne da Cosimo III il titolo di città nel 1699 e di sede vescovile nel 1726.

Arte

La città medievale, con l'antico centro civile alla destra del torrente e quello religioso alla sinistra, conserva ancora il Palazzo del Vicario, il campanile romanico-gotico del duomo, le chiese gotiche di Sant'Antonio Abate (con una tavola di Bicci di Lorenzo) e di San Francesco; quest'ultima conserva la cappella Orlandi-Cardini, di forme brunelleschiane, e una tavola di B. Berlinghieri. Nel duomo, rifacimento barocco di una pieve romanica, si trova la cappella rinascimentale Turini di Giuliano di Baccio d'Agnolo. Nei dintorni sorgono molte pievi romaniche, fra cui spicca quella di Castelvecchio, del Mille.

Economia

All'interno del comparto agricolo, nella bassa montagna predomina la coltivazione del castagno, nelle colline vigneti e oliveti, nel fondovalle la coltura intensiva florovivaistica. Il Mercato dei Fiori, attivo dal 1961, è di fama internazionale. L'industria opera nei settori cartario, conciario, della lavorazione del rame e nei più recenti comparti alimentare, metallurgico, tessile, vetrario.

Dintorni

Nella frazione di Collodi sorge la villa Garzoni (fine sec. XVII-inizio sec. XVIII), che conserva uno degli esempi più belli di giardino all'italiana. Il borgo diede lo pseudonimo a Carlo Lorenzini; allo scrittore e alla sua creatura Pinocchio è dedicato il parco realizzato tra il 1956 e il 1987.