Questo sito contribuisce alla audience di

Pìria, Raffaèle

chimico italiano (Scilla 1814-Torino 1865). Laureatosi in medicina, si dedicò successivamente alla chimica, che insegnò a Pisa (1842) e a Torino (1856). A Napoli, nel 1860, fu segretario della luogotenenza e ministro della Pubblica Istruzione. Fondatore con C. Matteucci del Nuovo Cimento, compì numerose ricerche di chimica organica (salicina, tirosina, saligemina, asparagina), introducendo nuovi metodi di sintesi. Scoprì l'acido salicilico e un nuovo metodo per la formazione delle aldeidi.