Questo sito contribuisce alla audience di

Pìttaco

(greco Pittakós; latino Pittăcus), uomo politico di Mitilene (isola di Lesbo). Contemporaneo, secondo Erodoto, di Creso e Pisistrato contro il quale combatté per il possesso del Sigeo, governò la città per un decennio circa (intorno al 550). Restarono famose la sua saggezza e la sua moderazione tanto che Pittaco fu annoverato tra i sette sapienti. Dopo alcuni anni di bando permise ai nobili (tra cui Alceo e Saffo) di ritornare; diede notevole impulso all'attività economica e commerciale di Mitilene verso il Mar Nero e la Siria meridionale, ma soprattutto si adoperò per svincolare la città dal protettorato lidio.