Questo sito contribuisce alla audience di

Pòpolo d'Itàlia, Il-

quotidiano fondato a Milano il 15 novembre 1914 da Benito Mussolini per sostenere la tesi dell'intervento dell'Italia contro l'Austria. Dopo il 23 marzo 1919 fu il primo quotidiano fascista e il portavoce di Mussolini, anche quando questi fu capo del governo italiano. Nel 1922 la direzione passò ad Arnaldo Mussolini, al quale succedette il nipote Vito. All'edizione milanese nel 1925 si aggiunse una edizione romana che ebbe brevissima durata, mentre vita più lunga ebbero i supplementi Rivista illustrata del Popolo e Gerarchia. Il giornale cessò le pubblicazioni con la caduta del fascismo (1943) per rinascere con la Repubblica Sociale Italiana, di cui seguì le sorti.

Media


Non sono presenti media correlati