Questo sito contribuisce alla audience di

Pòrta, Costanzo

compositore italiano (Cremona ca. 1529-Padova 1601). Appartenne all'ordine dei francescani conventuali, fu allievo di A. Willaert e amico di C. Merulo a Venezia, e poi maestro di cappella a Padova, Ravenna, Loreto e ancora Padova (dal 1595). Didatta apprezzato, ebbe fra gli allievi G. Diruta e L. Grossi. Come compositore gli si devono varie raccolte di lavori polifonici sacri e profani ben inseriti nel grandioso stile policorale della scuola veneziana del Cinquecento. Gli è inoltre attribuito un trattato di contrappunto. Entrò in polemica epistolare con il cardinale Carlo Borromeo per questioni musicali e in particolare per l'uso degli strumenti nelle funzioni liturgiche.

Media


Non sono presenti media correlati