Questo sito contribuisce alla audience di

Pómba, Giusèppe

tipografo ed editore italiano (Torino 1795-1876). Innovò profondamente la tecnica tipografica italiana sostituendo per primo nel 1822 i tradizionali mazzi coi rulli e introducendo nel 1829 il primo torchio meccanico. Tra il 1820 e il 1835 pubblicò la “Collana di classici latini”, diretta dal latinista Boucheron, e subito dopo lanciò la “Biblioteca popolare”. Dopo aver trasformato l'azienda in società per azioni, pubblicò le sue edizioni maggiori: la Storia universale di C. Cantù e la fortunatissima Enciclopedia popolare, modello per innumerevoli iniziative successive. Nel 1854 la società, già trasformata in “Cugini Pomba”, divenne l'Unione Tipografico-Editrice Torinese (UTET), ancor oggi in attività. A Pomba si deve anche, oltre al sostegno, in quanto consigliere comunale, alla fondazione dell'attuale Biblioteca Civica, la costituzione dell'Associazione Libraria Italiana (1868), la prima nel suo campo.

Media


Non sono presenti media correlati