Questo sito contribuisce alla audience di

Pónte di Légno

comune in provincia di Brescia (120 km), 1257 m s.m., 100,74 km², 1869 ab. (dalignesi), patrono: santi Pietro e Paolo (29 giugno).

Centro dell'alta Valcamonica, posto alla confluenza dei torrenti Frigidolfo e Narcanello e collegato con la Valtellina attraverso il passo di Gavia e con la val di Sole attraverso il passo del Tonale; è compreso nel Parco Nazionale dello Stelvio. Alcuni documenti del sec. VIII danno notizie di una comunità (Dalaunias, Dalanias), che si sciolse verso il sec. XIII, ma il cui nome rimase a indicare l'attuale territorio. Ponte di Legno seguì le vicende generali della Valcamonica, passata alla Repubblica di Venezia nel 1428 e rimasta nei domini della Serenissima fino al 1797. Nel settembre del 1917 il paese fu semidistrutto dalle granate austriache.§ La parrocchiale della Santissima Trinità, edificata nel 1685 in forme barocche, è affiancata da un campanile cinquecentesco e custodisce l'altare e l'ancona maggiore lignei di G. B. Zotti.§ Dotato di attrezzature ricettive e di impianti di risalita del comprensorio sciistico dell'Adamello Ski (Ponte di Legno, Tonale e cima Presena), è importante centro di villeggiatura, di turismo sportivo e base di partenza per ascensioni al gruppo dell'Adamello e Ortles-Cevedale ed escursioni al parco nazionale. È attivo inoltre l'artigianato della lavorazione del legno e dei metalli.

Media


Non sono presenti media correlati