Questo sito contribuisce alla audience di

Pózzo, Vittòrio

allenatore e giornalista italiano (Torino 1886-1968). Giornalista professionista, ex calciatore (militò nella squadra svizzera del Grasshoppers), nel 1911 divenne segretario della Federazione e, nel 1912, ebbe una prima, brevissima esperienza come Commissario tecnico della Nazionale. Poi, fino al 1922, assunse la guida del Torino e, nello stesso periodo, progettò il campionato di calcio a girone unico, che sarebbe però stato realizzato solo a partire dalla stagione 1929-30. Chiamato nuovamente alla conduzione della Nazionale (1924), abbandonò poco dopo l'incarico, per riprenderlo nel 1929. Portò la squadra azzurra alla vittoria in due edizioni consecutive del Campionato del mondo (1934 e 1938) e alla conquista del titolo olimpico (1936). Durante la sua gestione l'Italia si aggiudicò anche due Coppe Internazionali (1930 e 1935). Nel 1948 lasciò definitivamente la Nazionale per tornare a svolgere la professione di giornalista. Nessun altro commissario tecnico azzurro è riuscito a eguagliare i suoi successi.

Media


Non sono presenti media correlati