Questo sito contribuisce alla audience di

Pāṭaliputra

antichissima città dell'India settentrionale, capitale dello Stato del Magadha e quindi della dinastia Maurya, che giunse al suo apogeo sotto l'imperatore Aśoka (274-232 a. C.). Entusiasticamente descritta da Megastene (302 a. C.), Pāṭaliputra venne poi abbandonata in favore di Ayodhya e andò in rovina. Sull'antica città sorge ora Patna, capitale dello Stato del Bihar. § Inizialmente base fortificata lungo le rive del Gange, Pāṭaliputra si sviluppò come grande centro della civiltà indiana. Le campagne di scavo iniziate fin dal 1896 hanno rimesso in luce avanzi di complessi architettonici che riflettono decisive influenze dell'Iran achemenide (capitelli, colonne). La documentazione dei reperti ceramici ha fornito prove con una continuità che va dal sec. V a. C. (tipo di ceramica nero-lucida) al sec. XVII (ceramica di ispirazione e fattura musulmane).