Questo sito contribuisce alla audience di

Paepe, César de-

socialista belga (Ostenda 1842-Cannes 1890). Dopo aver tenuto un atteggiamento sostanzialmente moderato durante l'aspra polemica Marx-Bakunin, scelse di aderire all'Internazionale anarchica (1872). Tra i fondatori del Partito Operaio Belga, sostenne tesi favorevoli a uno Stato popolare e a una sorta di potere centrale che dirigesse il Paese in senso unitario. Tra le sue opere: Recherches sur les principes fondamentaux de l'économie sociale (1879) e Le suffrage universel et la capacité politique de la classe ouvrière (1890).