Questo sito contribuisce alla audience di

Pajou, Augustin

scultore francese (Parigi 1730-1809). Allievo di J. B. Lemoyne, dal 1752 al 1756 frequentò l'Accademia di Francia a Roma e nel 1760 venne accolto nell'Académie Royale di pittura e scultura, della quale fu in seguito professore e rettore. Nel 1768 gli fu affidata la decorazione della sala dell'Opéra di Versailles, per la quale eseguì con feconda inventiva rilievi in legno e in pietra di soggetto mitologico. La sua produzione più valida riguarda però le opere isolate, come la famosa Psiche abbandonata (1795, Parigi, Louvre), in cui la sottile e vibrante sensualità settecentesca appare frenata da una correttezza formale già neoclassica, e alcuni ritratti (M.me Du Barry, J.-B. Lemoyne; Parigi, Louvre).