Questo sito contribuisce alla audience di

Palamâs, Gregòrio

filosofo bizantino (Costantinopoli 1296-Tessalonica 1359). Monaco del monte Athos, professò e teorizzò il misticismo degli esicasti, sostenendo, contro il razionalismo del calabrese Barlaam, che l'uomo dedito a vita ascetica e toccato dalla grazia può avere anche in terra la visione di Dio. Fu coinvolto nelle lotte politiche e sociali che accompagnarono la controversia tra gli esicasti e i loro avversari al tempo di Giovanni VI Cantacuzeno e subì persecuzioni; ebbe infine l'episcopato di Tessalonica (1347). La Chiesa greca lo venera tra i santi.