Questo sito contribuisce alla audience di

Panero, Leopoldo

poeta spagnolo (Astorga, León, 1909-1962). Completati gli studi in Inghilterra e in Francia e laureatosi in diritto a Madrid, esordì come poeta e divenne collaboratore di riviste. Dopo la guerra civile collaborò a Escorial, a Vértice e al Correo literario. Nel 1949 pubblicò il suo libro poetico più importante, Escrito a cada instante; nel 1953 un Canto personal, replica al Canto general di Neruda; postume, nel 1963, apparvero le liriche di Poesia, 1932-1962. Lirico sensibile e appassionato, appare buon epigono dei poeti della Generazione del '27, ma più ancora discepolo ideale di Antonio Machado.