Questo sito contribuisce alla audience di

Pannònia

(latino Pannonía). Antica provincia romana compresa tra il Norico, la Dalmazia, l'Italia e il Danubio. Abitata in origine da tribù traco-illiriche, subì nel 35 a. C. i primi attacchi dei Romani, che sottomisero la parte meridionale della regione. Il resto della Pannonia fu conquistato da Tiberio nel 12-11 a. C.; continue rivolte indipendentiste resero difficile il mantenimento del Paese fino alla sua definitiva occupazione nel 9 d. C. La Pannonia, in un primo momento annessa all'Illirico, venne poi separata e costituita come provincia imperiale (10 d. C.). Dopo l'annessione e la graduale pacificazione, la costruzione di grandi fortezze per lo stanziamento di legioni creò una serie di nuovi grandi mercati per i prodotti agricoli e artigianali dell'Italia settentrionale, soprattutto d'Aquileia. Verso il 103 d. C. la provincia venne divisa in due parti: Pannonia superiore e Pannonia inferioriore Diocleziano le suddivise ulteriormente. La Pannonia, insieme con la Mesia superiore, fu il centro principale della vita militare dell'Impero sulla frontiera danubiana: esposta continuamente alle minacce barbariche, fu gradualmente abbandonata dai Romani a partire dal 395 e fu quindi occupata dai Goti e dagli Unni.